IMG_5662.JPG
IMG_7576.JPG

Bill é nato il 10 novembre 1953 a Chicago, città in cui trascorre poco tempo, in quanto con la famiglia si trasferisce presto in Florida, dove inizia la sua carriera di baseball che si concretizza presso la Florida State University.

In Italia gioca per la prima volta nel 1976 con la squadra di Vercelli e vi ritorna nel 1978 e 1979 per giocare e allenare il Godo, squadra dove tornerà definitivamente nel 1989. Nel 1980 termina la sua carriera di giocatore ed inizia quella di allenatore presso la Christopher Columbus High School di Miami. 

Come detto nel 1989 inizia il suo percorso come Player development director e manager del Godo Baseball, un lungo percorso che porterà la squadra romagnola a vincere il titolo italiano juniores e che si conclude nel 2003 quando diventa prima manager della Nazionale italiana Juniores e poi nel 2004 Direttore Tecnico dell’Accademia Nazionale Baseball, ruolo ricoperto sin dalla sua fondazione per 14 anni.  In questi anni veste la maglia della nazionale italiana come pitching coach della squadra U18, U 23 e seniores e partecipa a competizioni internazionali collezionando successi. Dopo una pausa di qualche anno Bill ritorna in azzurro come bench coach, pitching coach e coordinatore tecnico degli staff azzurri di tutte le categorie nel novembre 2019 al fianco dell'amico Mike Piazza.

Nel 2015 la MLB lo arruola nella sua squadra di tecnici europei come Pitching Coordinator per l’Europa e l’Africa, incarico che permette a Bill di farsi conoscere per le sue capacità tecniche e relazionali in Europa e non solo.

In questi anni Bill scopre, aiuta e accompagna ragazzi e tecnici di tutta Europa, che trovano in lui una persona estremamente competente, appassionata, ma soprattutto presente. Chi ha avuto l'onore di lavorare con lui sa che Bill era sempre disponibile per un consiglio, un confronto, ma anche per una risata ed una serata in compagnia, parlando ovviamente di baseball. 

Bill non è stato solamente un punto di riferimento del baseball europeo, ma anche un marito ed il padre di 4 figli con cui insieme alla moglie Gabriella ha costruito una famiglia unita, allegra la cui casa era sempre aperta per giocatori, allenatori e amici. Il figlio Giuseppe lo descrive così:

"Dad has touched the lives of many throughout the years, and has influenced countless players and people in baseball communities around the world. Helping them develop, grow, and reach their true potential, from South Africa to Europe, and all the way to Asia. Dad never thought of being a baseball Coach as being his "job." It has always been his passion, and he has been a dedicated student of the game, refining his craft day after day. Always giving everything he has to the sport and the people he loves. Sometimes without realizing the true impact he has had on the game, and the people around him."

Le esperienze professionali nel dettaglio:

·         Assistant Baseball Coach, Christopher Columbus H.S., Miami, Florida 1980-1885.

·         Player development director and manager, Godo Baseball  Club, Godo, Italy. 1989-2003.

·         Coach in Residence, South Africa, 2001.

·         Pitching coach, San Marino Baseball Club, European Club Champions 2003-2005.

·         World University Games, Messina, Italy, pitching coach, 2002. 6th place.

·         Italian Junior National Team, manager, 2003-2004.

·         Area scout, Chicago Cubs Baseball Club, Europe and Africa. 2003-2011.

·         World Junior Championships, Taiwan, manager, 2004, 5th place.

·         MLB/FIBS, director, Italian Baseball Academy. 2004-2018.

·         Coordinator, Pitching, MLB Baseball OPS, 2015-present.

·         MLB WBC, Puerto Rico, TC, 2006.

·         IBAF Intercontinental Cup, Taiwan, pitching coach, 2007, 9th place

·         Italian U18 national team, pitching coach, European Championships, Netherlands, 2007, 1st place.

·         IBAF U-18 World Cup, pitching coach, 2008, 10th place.

·         WBC, Toronto, Canada, pitching coach, 2009, 10th place.

·         IBAF World Cup, Italy, pitching coach, 2009, 14th place.

·         Italian U18 national team, pitching coach, European Championships, Germany, 2009, 1st place.

·         Italian Senior National Team, European Championships, Germany, 2010, 1st place.

·         IBAF Intercontinental Cup, Taiwan, pitching coach, 2010. 3rd place.

·         Italian U18 national team, pitching coach, European Championships, Spain, 2011, 2nd place.

·         IBAF World Cup, Panama, pitching coach, 2011, 9th place.

·         Italian Senior National Team, pitching coach, European Championships, 2012, 1st place.

·         WBC, Phoenix and Miami, pitching coach, 2013, 2nd round, 6th place.

·         Italian U18 national team, pitching coach, European Championships, Czech Republic, 2013, 1st place.

·         Pitching coach, German U23 National Team, European Championships

·         Italian Senior National Team, pitching coach, European Championships, Czech Republic, 2014, 2nd place.

·         Italian U18 national team, pitching coach European Championships, Czech Republic, 2015, 1st place.

·         IBAF Premier 12, pitching coach, Taiwan, 2015, 9th place.

·         Clinic, Ramstein AFB, 2007-2019

·         Pitching coach, WBC, Italy, 2021.

Dicono di lui

Talmente tanti che era impossibile richiamarli tutti. Il più bello?

Quello che ho messo sulla mia pagina Facebook qualche ora dopo e cioè al Classic 2013, quando, guardandoci intorno fieri di noi stessi, tu mi dicesti: “Al, Guarda dove siamo arrivati!”

Proprio così Bill, di strada ne abbiamo fatta tanta insieme, di certo non sono stato l'unico a ricevere i tuoi insegnamenti, “proprio” grazie a te tantissimi altri giocatori hanno avuto la fortuna di arrivare ad avere successo non solo nello sport, ma anche nella vita.

Sei stato davvero un grande e voglio dirti per l'ultima volta che ti voglio veramente bene!

Sono sicuro che un giorno ci rivedremo, per l’occasione direi che potremmo fare un bel bullpen corto, “Giusto qualche lancio” come dicevi sempre tu, “al massimo 20.”

Finivamo sempre per farne almeno il doppio!

I love you man! Alessandro Maestri 

“Non uno, ma mille … ricordo soprattutto la dolcezza, l’ironia a mala pena mascherata da un taglio burbero, ma simpatico, quando allenava i bambini, le sue espressioni, quel suo appellare affettuosamente tutti col termine Dumbo (dall’ inglese “dumble” o “dumb”) che vuol dire scemo, stupido, zuccone, che detto da lui suonava però come un complimento o anche l’espressione “You kill me”, tu mi uccidi, di fronte ad un errore che andava contro ai suoi insegnamenti, e poi la semplicità e la logica quasi banali, ma altamente formative. Ad un bambino che si rivolgeva a lui frignando – perché l’arbitro chiamava strike palle che gli sembravano ball – rispose “cosa ha detto l’arbitro?” e il bambino “strike” e lui di rimando “cosa aspetti allora a girare la mazza Dumbo?” cosa si vuole di più?”. Ecco, questo è un esempio per indicare quale fosse il suo spirito!  Carlo Naldoni 

Tratto da RICORDANDO BILL HOLMBERG. LA COMMOZIONE DEL PRES. DEL GODO BASEBALL E AMICO CARLO NALDONI di Ignazio Gori

Mike Piazza.png
uk.png
Drew spenser.png
IBSPA.png
ale.png
legionàre regensburg.png
Jon Morosi.png
Tweet Czech.png
Tom bieth.png
Erik Janssen.png
godo baseball.png
martz brunner.png
david Winkler.png
diego mineo.png
british federation.png